ITAENG

Porta, Checcacci & Associati

La società


La Porta, Checcacci & Associati S.p.A. (PCA) è una società di consulenza che opera in ambito internazionale, focalizzando la propria attività sulla Proprietà Intellettuale.

Fondata nel 1991, con sede a Milano, la PCA ha sviluppato, nel corso degli anni, una profonda conoscenza di ogni aspetto del diritto industriale applicato al commercio ed all'industria, fornendo consulenza tecnico-legale in materia di brevetti per invenzioni industriali, modelli, marchi, domain name e copyright.

La PCA è riconosciuta come una delle più qualificate società di consulenza italiane ed europee ed attualmente mette a disposizione dei suoi clienti un numero consistente di professionisti di alto livello ed un corrispondente staff di supporto. L’operatività della PCA in tutti i Paesi del mondo è assicurata da un network di corrispondenti attentamente selezionato nel corso di anni di collaborazione.

Grazie alle capacità dei propri professionisti, in PCA la Proprietà Industriale ed Intellettuale è interpretata in maniera "attiva", come asset economicamente strategico per lo sviluppo e il futuro successo del singolo prodotto e/o servizio, dell’invenzione e dell'impresa nel suo complesso. L’elevata competenza dei professionisti della PCA e la consolidata esperienza di lavoro con l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi (UIBM), l’Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale (OMPI), l’Ufficio per l’Armonizzazione nel Mercato Interno (UAMI), l’Ufficio Brevetti Europeo (EPO), i vari uffici brevetti nazionali e l’Ufficio Brevetti e Marchi di San Marino (USBM) permettono ai professionisti della PCA di operare con un approccio globale, rispondendo tempestivamente e compiutamente alle esigenze del cliente in qualsiasi parte del mondo.

Ad oggi, la PCA conta 14 professionisti in grado di assistere la propria clientela in totale autonomia, adottando e pianificando le migliori strategie di protezione, a tutela dei diritti derivanti dai loro brevetti, marchi e modelli. I professionisti della PCA vantano una preparazione approfondita ed in costante aggiornamento. La loro formazione professionale è supportata da frequenti partecipazioni a seminari e conferenze in Italia ed all’estero. La competenza sia tecnica sia legale dei professionisti della PCA permette di affiancare l’imprenditore nelle sue scelte di consolidamento e sviluppo industriale, fornendogli gli strumenti migliori per affrontare il mercato in maniera competitiva nella realtà industriale e commerciale sia italiana sia straniera.

Su richiesta, la PCA è disponibile ad organizzare incontri e workshops in materia di Proprietà Intelletturale, così da mettere a disposizione degli interessi il bagaglio tecnico-legale dei propri professionisti.

La PCA si è sempre altresì attivata presso le dogane italiane e comunitarie a tutela dei titoli di privativa industriale nella lotta alla contraffazione.

La PCA, nella persona dei suoi professionisti, è associata ad organizzazioni internazionali, quali: AIPPI, FICPI, UNION, LES ITALIA, INTA, ECTA, MARQUES.

La PCA ha stipulato con la compagnia Zurich la polizza assicurativa n. 109K4813, con massimale 4MLN€, per i danni derivanti dall’esercizio dell’attività professionale, comprese le attività di custodia di documenti ricevuti dai clienti.

All’interno della PCA sono state implementate una serie di procedure a tutela della privacy inserite nell'apposito documento programmatico di sicurezza. Copia di tali procedure è disponibile su richiesta.

In quanto consulenti iscritti all’Ordine dei Consulenti in PI, i mandatari della PCA sono tenuti al rispetto:

i) dell’Art. 206 del Codice della Proprietà Industriale, che prevede l'obbligo del segreto professionale, richiamando l'articolo 200 del codice di procedura penale;

ii) del codice deontologico (visionabile all’indirizzo web http://www.ordine-brevetti.it/page/codice-deontologico) che prevede quanto segue: ferma la disciplina sull’obbligo del segreto professionale di cui all’art. 206 del Codice della Proprietà Industriale, il Consulente ha il dovere di mantenere strettamente riservate le informazioni e le documentazioni ricevute nello svolgimento di un incarico professionale, i pareri ed i suggerimenti forniti, nonché lo scambio di comunicazioni intrattenute con il cliente ovvero con gli uffici governativi e con altri Consulenti coinvolti nella pratica salvo per ciò che è già di pubblico dominio.