ITAENG

Porta, Checcacci & Associati

News

L’onda lunga dei “marchi” descrittivi
02/12/2016

Non sembra mai abbastanza evidente che la scelta di adottare marchi troppo suggestivi limita la possibilità di farsi riconoscere tra i vari concorrenti e crea il rischio di non riuscire ad ottenere la protezione, che è invece lo scopo primario di una registrazione. 

[Leggi tutto]

Da "Marchio Comunitario" a "Marchio dell'Unione Europea"
15/01/2016

Nelle prossime settimane entrerà in vigore un pacchetto di novità relative al Marchio Comunitario, che d’ora in poi si chiamerà Marchio dell’Unione Europea, così come l’Uami diverrà EUIPO/UEPI “Ufficio Europeo della Proprietà Industriale” (ovviamente esclusi i brevetti, di competenza dell’EPO).
 

Sul piano normativo, non sarà più richiesta la rappresentabilità grafica del marchio e saranno migliorate le tutele per i marchi Collettivi e di certificazione; sarà accorciato il periodo per opporsi ai marchi Internazionali designanti la UE; vi saranno ulteriori norme di avvicinamento delle legislazioni nazionali a quella comunitaria, tra cui lo spostamento dell’azione di invalidazione (per quanto riguarda l’Italia) dal tribunale ordinario a quello amministrativo, con minori costi: ciò comporterà un aumento del numero di azioni di cancellazione per decadenza da non uso. Attenzione!

Infine, in considerazione dei dati statistici sui depositi, verranno riformulate le tasse di deposito, che “scenderanno” da 900 € (per tre classi) a 850 € ma per una sola classe, con le usuali tasse addizionali per le classi oltre la prima. Risparmieranno di più coloro che dovranno rinnovare i marchi Europei per una sola classe, scendendo le tasse dal 1350€ attuali (per tre classi) a 850€ (per una).

Prove di uso di un marchio
21/10/2015

Il Consorzio Di Tutela Della Denominazione Di Origine Controllata Prosecco si è opposto ad una domanda comunitaria per il marchio T-SECCO, sulla base di una registrazione per il marchio verbale ed una per un logo contenente la parola Prosecco, sostenendo oltre che la sussistenza di un rischio di confusione, anche la notorietà di PROSECCO, marchio e Denominazione di Origine Controllata. 

[Leggi tutto]

La Corte di Giustizia UE si pronunzia in tema di uso effettivo del marchio
21/09/2014

La Corte di Giustizia UE si è pronunciata il 17 luglio 2014, nella causa C–141/13 P in tema di uso effettivo del marchio, indicando cosa va dimostrato nelle procedure di opposizione e di contenzioso in genere per dimostrare che il marchio non è decaduto per mancato uso.

[Leggi tutto]

Marchio Comunitario - Adesione della Croazia
07/04/2013

Dal 1° Luglio 2013 la Croazia entrerà a far parte dell’Unione Europea e quindi verrà ad essere “coperta” automaticamente dalle Registrazioni di marchio Comunitario (sia esistenti che nuove).

 

[Leggi tutto]