ITAENG

Porta, Checcacci & Associati

News

In India la Toyota Prius trova una buca
22/12/2017

L’auto ibrida Toyota Prius fu lanciata in Giappone nel 1997 e gradatamente, poco prima delle vendite, si espanse anche la registrazione del marchio. L’India non fu considerata matura per la costosa auto e non fu depositato il marchio. 

[Leggi tutto]

EUIPO SULLA BREXIT
18/12/2017

L’Euipo ha emesso una comunicazione relativa alla Brexit nella quale prende atto che il Regno Unito uscirà dalla UE il 30.3.2019 ed informa che se non saranno stipulati accordi in tempo, dal giorno seguente Marchi e Design Comunitari cesseranno di avere effetto nel Regno, pendenti o concessi che siano. 

[Leggi tutto]

San Marino alza le tasse per la protezione di privative industriali
11/12/2017

La Repubblica di San Marino, la più antica d’Europa, ha comunicato che a partire dal 1.1.2018 le tasse per la protezione delle privative industriali saranno incrementate. 

Milano rilancia la sfida sul Tribunale Unificato dei Brevetti europeo
27/11/2017

“Industria, creatività, marchi e brevetti: il ruolo di Milano e della Lombardia nel Sistema Italia”: questo è il titolo del convegno svoltosi lo scorso venerdì 17 Novembre presso l’Auditorium Gaber di Palazzo Pirelli a Milano e organizzato in collaborazione con l’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi, l’Ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale e l’Ordine dei Giornalisti per rilanciare la sfida sul riconoscimento di Milano a sede della divisione centrale del Tribunale Unificato dei Brevetti europeo.

Ad aprire i lavori, il Presidente del Consiglio regionale della Lombardia Raffaele Cattaneo che è intervenuto sul tema “Lombardia ed Europa, la sfida della competizione” e l’Assessore regionale all’Università, ricerca e open innovation Luca Del Gobbo, nonché diversi rappresentanti degli enti giuridici e degli organismi di settore europei e nazionali, tra i quali Andrea Di Carlo dell'Ufficio dell'Unione Europea per la Proprietà Intellettuale, il Direttore Generale per la lotta alla contraffazione dell’Ufficio Italiano Brevetti e Marchi del Ministero dello Sviluppo Economico Loredana Gulino e la nostra collega Anna Maria Bardone che, in qualità di Presidente dell’Ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale, ha fatto il punto sulla candidatura di Milano per il Tribunale Unificato dei Brevetti.
Secondo i dati forniti dalla Camera di Commercio di Milano, la Lombardia si conferma la regione italiana più attiva sia per quanto riguarda i brevetti nazionali che europei, con Milano in testa a tutte le altre città: ogni giorno vengono depositati in Lombardia 50 brevetti nazionali; nel periodo che va dal 2005 al 2015 ne sono stati presentati 190.763, il 28% di tutti quelli registrati nella Penisola, mentre sono stati 15.048 i brevetti europei, il 34,5% del totale. I brevetti nazionali depositati a Milano nello stesso periodo sono stati oltre 157mila (l’82,4% del totale lombardo e il 23,1% di quello nazionale).
Sono quindi le cifre a fare di Milano la capitale italiana dell’innovazione e la sede più indicata per la divisione centrale del Tribunale Unificato dei Brevetti europeo, dopo l’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea.
A crederci è l’Ordine dei Consulenti in Proprietà Industriale e il convegno è stato solamente il più recente di tutta una serie di iniziative intraprese a sostegno della candidatura di Milano a partire dal 2016 proprio dall’Ordine, che ha dedicato una sezione speciale del suo sito internet - accessibile all’indirizzo http://www.ordine-brevetti.it/it/candidatura-milano-a-sede-tub - alla raccolta degli atti relativi alla candidatura.

 

Da gennaio 2018 saranno 100 i Paesi aderenti al Protocollo di Madrid sul Marchio Internazionale
03/10/2017

Dal 2 Gennaio 2018 il Marchio Internazionale conterà 100 Stati aderenti! Infatti, l’adesione dell’Indonesia, a ruota di quella della Tailandia porterà il Protocollo di Madrid a raggiungere la fatidica soglia.

[Leggi tutto]