ITAENG

Porta, Checcacci & Associati

News

PCA e EUIPO
09/02/2017

La PCA ha sin da subito sfruttato gli strumenti elettronici offerti dall’EUIPO per tutte le attività inerenti marchi e design e nel 2016,– secondo le statistiche EUIPO - è risultata dodicesima tra gli Studi italiani che hanno fatto depositi elettronici di Marchi Europei, e seconda per numero di Marchi Internazionali basati su Marchi Europei, grazie anche ai nostri clienti.

QATAR - Ampliata la tutela dei marchi per servizi
01/02/2017

Dal 12 Febbraio 2017 il Qatar accetta domande di registrazione nelle classi di servizi 43 (servizi alberghieri e di ristorazione), 44 (servizi medici e per la cura della persona) e 45 (servizi personali). 

Bando per la valorizzazione di marchi "storici"
13/01/2017

Segnaliamo un bando di UNIONCAMERE agevolativo in favore di micro, piccole e medie imprese con sede legale e operativa in Italia, iscritte regolarmente nel Registro delle Imprese e non sottoposte a procedure concorsuali, per la valorizzazione dei marchi nazionali la cui domanda di primo deposito, presso l’UIBM, sia antecedente il 1° gennaio 1967.
 

[Leggi tutto]

L’onda lunga dei “marchi” descrittivi
02/12/2016

Non sembra mai abbastanza evidente che la scelta di adottare marchi troppo suggestivi limita la possibilità di farsi riconoscere tra i vari concorrenti e crea il rischio di non riuscire ad ottenere la protezione, che è invece lo scopo primario di una registrazione. 

[Leggi tutto]

Uso non autorizzato del logo di Santander
23/11/2016

Un avvocato americano ha contratto un prestito con il Banco Santander; convinto di esser stato truffato sull’ammontare degli interessi, ha cominciato a protestare vibratamente, anche fuori dalle filiali e ha intentato causa alla Banca, perdendola. Dopo aver presentato Appello, ha esposto su due cartelli pubblicitari ai lati dell’Autostrada 95 il logo di Santander con il motto “la banca che ti deruba”. Santander, che aveva evitato di reagire alle precedenti provocazioni del legale, di fronte a questo uso non autorizzato del logo ha intentato causa all’Avvocato, per uso non autorizzato, sfruttamento della notorietà altrui e diluizione del segno distintivo.